Majakovich – It, Rock Alternative V4V records // Melody MAKERs

04 marzo 2017 presso BLAH BLAH a Turin.

tracking.php?code=nAMI0Xts4lc9b7Wrt2nTaz

Ingresso free!

Majakovich viene da esperienze precedenti. Nasce poco oltre la metà esatta del 2006.
Il 20 dicembre 2010 esce ” Man Is a Political Animal By Nature “.
Disco di sette tracce registrate al “Blocco A studio” da Giulio Ragno Favero.
Dal Dicembre 2010 al Dicembre 2011 Majakovich suona un bel pò ovunque nel mondo ed oltre.
Nell’ ottobre 2011 Majakovich parte per un viaggio negli Stati Uniti lungo la Route 66 con gli Afterhours. e apre il loro show all’Echoplex di Los Angeles.
Tornati in Italia, nel dicembre 2011 suonano all’Alcatraz di Milano in apertura agli Afterhours.
Nel marzo 2012 esce in allegato ad XL di Repubblica” Meet some freaks on route 66 “, disco registrato durante il viaggio negli Stati Uniti, in cui suonano “Dolphins” di Fred Neil insieme agli Afterhours.
Nel 2012 apre gli show di Afterhours, The Zen Circus, Bud Spencer Blues Explosion.
Nel novembre 2013 registra sotto le mani sapienti di Tommaso Colliva ( Calibro 35, Muse…) il primo album in Italiano.
“Il Primo Disco Era Meglio”.
Esce il 21 Aprile 2014 per V4V, To Lose La Track e MEtrodora Records.
Ora, sono in giro a suonarlo.

Indirizzo: via Po 21, Turin
Majakovich - It, Rock Alternative V4V records // Melody MAKERs

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Paul Demontis “Loopin’ The Blues 2.0” live at “Cafè Neruda”

08 dicembre 2016 presso Cafè Neruda a Turin.

tracking.php?code=q0DEjtbZVQNRbxWgEZsaBc

Paul Demontis Loopin’ The Blues 2.0”
One Harmonica Man Band Live Show

Armonica, voce, stomp, shaker, loopstation sono gli strumenti che Paul (Paolo) Demontis usa per creare i suoi Blues&Groove” durante il suo nuovo spettacolo di musica live. 2.0 perché dall’uscita del suo disco “Loopin’ The Blues” nel 2015, assoluta novità nel campo musicale italiano ed estero, l’artista ha avuto un’evoluzione di stile, che adesso racchiude un nuovo mix di tradizione e modernità. L’ispirazione è quella dei vecchi one man band delle origini del blues, con i loro suoni crudi ed essenziali, ma ricchi di emozioni e di storie: Paul è partito da lì, ma alla tradizione unisce i suoni di oggi, usa la beatbox, suona il basso con la voce e un octaver, suona diversi tipi di armoniche, in particolare le low-tuned, rigorosamente Seydel, diatoniche e cromatiche, usa una loopstation multi traccia per creare i suoi groove, tutto rigorosamente live, fa un mirato uso degli effetti per elaborare i suoni dei propri strumenti. Il repertorio è composto principalmente da brani originali dell’artista e da sue personali interpretazioni di old school blues.
Possiamo ritenere Paul un innovatore sul territorio dell’armonica, sia per lo spettacolo che propone, unico nel suo genere per strumentazione e sonorità proposte, che per l’attività didattica che svolge, essendo l’autore di www.easyharp.it , il primo sito italiano di video lezioni sull’armonica blues. E’ inoltre endorser delle armoniche Seydel assieme a nomi di spicco del panorama musicale internazionale quali Charlie Musselwhite e James Cotton per citarne i primi.
In un solo anno dall’uscita del suo disco ha già partecipato o numerosi prestigiosi blues festival, tra cui: Cagliari Blues Festival, Malcesine Blues Festival, Chicago Blues Festival, Gilgamesh Blues Festival, Beinasco Blues Festival, Raduno Nazione Blues Made In Italy, Birra Ceca Blues Festival. Il suo disco “Loopin’ The Blues” è inoltre stato recensito con entusiasmo dalle migliori riviste di settore, tra cui: Il Blues Magazine, Blues Blaster Magazine, RootsTime Magazine, We Rock Magazine. Il disco è disponibile su tutte le piattaforme di distribuzione online. E’ al momento in preparazione il suo prossimo disco, in linea con l’evoluzione del nuovo spettacolo 2.0 che Paul sta proponendo attualmente nei club dove si esibisce.

Link e Contatti:
www.pauldemontis.com
www.youtube.com/user/paolodemontisvideo
www.facebook.com/paul.demontis
www.easyharp.it
www.seydel1847.de/paolodemontis
www.indastriarecords.com

Indirizzo: Via Giachino 28, Turin
Paul Demontis "Loopin

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Paul Demontis “Loopin’ The Blues 2.0” aperilive at “Rhum More”

05 ottobre 2016 presso Rhum More a Turin.

tracking.php?code=g8jTtUuGsuHxUjgjBixJTX

Paul Demontis Loopin’ The Blues 2.0”
One Harmonica Man Band Live Show

Armonica, voce, stomp, shaker, loopstation sono gli strumenti che Paul (Paolo) Demontis usa per creare i suoi Blues&Groove” durante il suo nuovo spettacolo di musica live. 2.0 perché dall’uscita del suo disco “Loopin’ The Blues” nel 2015, assoluta novità nel campo musicale italiano ed estero, l’artista ha avuto un’evoluzione di stile, che adesso racchiude un nuovo mix di tradizione e modernità. L’ispirazione è quella dei vecchi one man band delle origini del blues, con i loro suoni crudi ed essenziali, ma ricchi di emozioni e di storie: Paul è partito da lì, ma alla tradizione unisce i suoni di oggi, usa la beatbox, suona il basso con la voce e un octaver, suona diversi tipi di armoniche, in particolare le low-tuned, rigorosamente Seydel, diatoniche e cromatiche, usa una loopstation multi traccia per creare i suoi groove, tutto rigorosamente live, fa un mirato uso degli effetti per elaborare i suoni dei propri strumenti. Il repertorio è composto principalmente da brani originali dell’artista e da sue personali interpretazioni di old school blues.
Possiamo ritenere Paul un innovatore sul territorio dell’armonica, sia per lo spettacolo che propone, unico nel suo genere per strumentazione e sonorità proposte, che per l’attività didattica che svolge, essendo l’autore di www.easyharp.it , il primo sito italiano di video lezioni sull’armonica blues. E’ inoltre endorser delle armoniche Seydel assieme a nomi di spicco del panorama musicale internazionale quali Charlie Musselwhite e James Cotton per citarne i primi.
In un solo anno dall’uscita del suo disco ha già partecipato o numerosi prestigiosi blues festival, tra cui: Cagliari Blues Festival, Malcesine Blues Festival, Chicago Blues Festival, Gilgamesh Blues Festival, Beinasco Blues Festival, Raduno Nazione Blues Made In Italy, Birra Ceca Blues Festival. Il suo disco “Loopin’ The Blues” è inoltre stato recensito con entusiasmo dalle migliori riviste di settore, tra cui: Il Blues Magazine, Blues Blaster Magazine, RootsTime Magazine, We Rock Magazine. Il disco è disponibile su tutte le piattaforme di distribuzione online. E’ al momento in preparazione il suo prossimo disco, in linea con l’evoluzione del nuovo spettacolo 2.0 che Paul sta proponendo attualmente nei club dove si esibisce.

Link e Contatti:
www.paolodemontis.com
www.youtube.com/user/paolodemontisvideo
www.facebook.com/paul.demontis
www.easyharp.it
www.seydel1847.de/paolodemontis

Indirizzo: via Bonelli 15/c, Turin
Paul Demontis "Loopin

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Paul Demontis “Loopin’ The Blues 2.0” live at “Gilgamesh”

13 ottobre 2016 presso Il Magazzino di Gilgamesh a Turin.

tracking.php?code=1gDF8pyh9imrhtDEzd0YmF

Paul Demontis Loopin’ The Blues 2.0”
One Harmonica Man Band Live Show

Armonica, voce, stomp, shaker, loopstation sono gli strumenti che Paul (Paolo) Demontis usa per creare i suoi Blues&Groove” durante il suo nuovo spettacolo di musica live. 2.0 perché dall’uscita del suo disco “Loopin’ The Blues” nel 2015, assoluta novità nel campo musicale italiano ed estero, l’artista ha avuto un’evoluzione di stile, che adesso racchiude un nuovo mix di tradizione e modernità. L’ispirazione è quella dei vecchi one man band delle origini del blues, con i loro suoni crudi ed essenziali, ma ricchi di emozioni e di storie: Paul è partito da lì, ma alla tradizione unisce i suoni di oggi, usa la beatbox, suona il basso con la voce e un octaver, suona diversi tipi di armoniche, in particolare le low-tuned, rigorosamente Seydel, diatoniche e cromatiche, usa una loopstation multi traccia per creare i suoi groove, tutto rigorosamente live, fa un mirato uso degli effetti per elaborare i suoni dei propri strumenti. Il repertorio è composto principalmente da brani originali dell’artista e da sue personali interpretazioni di old school blues.
Possiamo ritenere Paul un innovatore sul territorio dell’armonica, sia per lo spettacolo che propone, unico nel suo genere per strumentazione e sonorità proposte, che per l’attività didattica che svolge, essendo l’autore di www.easyharp.it , il primo sito italiano di video lezioni sull’armonica blues. E’ inoltre endorser delle armoniche Seydel assieme a nomi di spicco del panorama musicale internazionale quali Charlie Musselwhite e James Cotton per citarne i primi.
In un solo anno dall’uscita del suo disco ha già partecipato o numerosi prestigiosi blues festival, tra cui: Cagliari Blues Festival, Malcesine Blues Festival, Chicago Blues Festival, Gilgamesh Blues Festival, Beinasco Blues Festival, Raduno Nazione Blues Made In Italy, Birra Ceca Blues Festival. Il suo disco “Loopin’ The Blues” è inoltre stato recensito con entusiasmo dalle migliori riviste di settore, tra cui: Il Blues Magazine, Blues Blaster Magazine, RootsTime Magazine, We Rock Magazine. Il disco è disponibile su tutte le piattaforme di distribuzione online. E’ al momento in preparazione il suo prossimo disco, in linea con l’evoluzione del nuovo spettacolo 2.0 che Paul sta proponendo attualmente nei club dove si esibisce.

Link e Contatti:
www.paolodemontis.com
www.youtube.com/user/paolodemontisvideo
www.facebook.com/paul.demontis
www.easyharp.it
www.seydel1847.de/paolodemontis

Indirizzo: Piazza Moncenisio 13/b, Turin
Paul Demontis "Loopin

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

God Don’t Never Change: the songs of Blind Willie Johnson

22 aprile 2016 presso Caffè dell’Orologio a Turin.

tracking.php?code=8VhnmI2c23tCHiz0r7A6qz

Uno spettacolo concerto per celebrare in musica la figura e le canzoni di uno dei più grandi e intramontabili giganti del Blues: Blind Willie Johnson. Sul palco – per la prima volta insieme dal vivo – gli allievi delle classi di chitarra dei maestri Umberto Poli e Luca Vergano, che suoneranno con i rispettivi insegnanti.
Dunque, docenti, allievi, ospiti speciali, musicisti piccoli e grandi, giovani e meno giovani, per dar vita ad un ensemble che non conosce nè età nè confini: unico limite, la fantasia.
La serata si inserisce all’interno del ricco ventaglio di appuntamenti “live” dell’associazione musicale W. A. Mozart di Torino, in collaborazione con il Caffè dell’Orologio.

Organizzatori: Umberto Poli, Luca Vergano.
Special guest: Simone Zoja.

Per chi volesse cenare presso il locale è vivamente consigliata la prenotazione: 011 1948 4555, info@caffedellorologio.it

N.B. La cover utilizzata per promuovere l’evento è quella dell’omonimo (e bellissimo) recente disco-tributo a Blind Willie Johnson distribuito in Italia da IRD.

Indirizzo: via Morgari 16, Turin
God Don

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

JAZIRA LIVE AT BLUE TRAIN

25 aprile 2016 presso Blue Train Torino a Turin.

tracking.php?code=tEWA8K2SWZrwQsEOuRLRy3

Gruppo di musica mediterranea, all’interno della rassegna indipendente “IN- CONTRO AL JAZZ FESTIVAL” che si svolgerà al BLUE TRAIN dal 22 aprile al 1° maggio 2016.
Dall’esperienza pluriennale dei suoi fondatori (Arezki Tesbia – percussioni e canto; Nabil Hamai – violino e canto; Federico Agnese – chitarra; Khalid Ouidani – darbouka e canto), nasce a Torino, nel 2010, la formazione musicale Jazira.
Come un’isola circondata da mari diversi, cangianti, ma pur sempre in continuo contatto tra loro, così il gruppo di musica mediterranea propone un repertorio musicale che mescola ritmi arabi, berberi, italiani, lasciando ampio spazio all’improvvisazione e alla creazione di nuove sonorità.
Il gruppo è promosso dall’associazione di volontariato italo-algerina Jawhara per diffondere una cultura della tolleranza e della conoscenza reciproca tra le due sponde del Mediterraneo attraverso l’espressione artistica ampiamente intesa.

Nabil Hamai
Diplomato in violino presso l’Istituto Regionale di Formazione Musicale di Algeri nel 2008 e presso il Conservatorio Centrale di Algeri nel 2002, Nabil Hamai arriva in Italia nel 2009 per proseguire i suoi studi presso il Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Torino. Già violinista di varie orchestre di fama internazionale (Orchestra Giovanile Araba del Mediterraneo AYPO, Orchestra Giovanile Centrale OJC FRANCE, nonché delle orchestre, sinfonica e filarmonica, nazionali algerine), attualmente collabora in qualità di violinista nell’Orchestra dell’Accademia “Stefano Tempia” di Torino e nell’Orchestra Filarmonica Italiana.

Federico Agnese
Diplomato in studi classici, si avvicina alla chitarra sulla scorta dell’esperienza rock blues che a cavallo tra gli anni ‘60 e ‘70 imperversò sulla scena britannica (Jimi Hendrix, Led Zeppelin, Jethro Tull, Yes, etc). Collabora con alcune band emergenti degli anni 80 sulla scena torinese come Disforia Psichica, Claxtone e Le Zeppole Altri linguaggi catturano ben presto la sua attenzione: dall’immancabile blues al flamenco di Paco De Lucia alla musica manouche di Django Reinhardt, dalla grande tradizione balcanica e tzigana alla bossa nova dall’Afro Funk fino alla musica popolare italiana.
Collabora allo sviluppo in ottica teatrale di alcune atmosfere musicali con la Bandabaretti e l’Accademia dei Folli. Condividendo lo spirito e la filosofia dell’improvvisazione propri della musica jazz, non indifferente alle esperienze free degli anni ’60, inizia ad avvicinarsi alla grande tradizione araba del Mediterraneo grazie all’aiuto del laboratorio musicale permanente che orbita attorno all’esperienza dell’Orchestra di Porta Palazzo, ritenendo il melting-pot torinese il terreno adatto per l’elaborazione di nuovi linguaggi musicali.

Khalid Ouidani
Musicista professionista marocchino di darbuka e di altri strumenti arabi a percussione. Per circa venti anni ha svolto tournées in Marocco, partecipando a feste e festival di musica popolare e moderna orientale, registrando due album musicali. Da due anni in Italia, ha curato la parte musicale dello spettacolo “Di Ciro il modernista e di altre avventure”, spettacolo ideato dal Coordinamento delle Compagnie di Teatro Comunità con la direzione artistica di Duccio Bellugi Vannuccini e Olivia Corsini (Théâtre du Soleil), mescolando sonorità arabe e ritmi della musica popolare del sud Italia.
Danzerà Maddalena Bellissimo.

Indirizzo: Via Alfonso Bonafous, 2, Turin
JAZIRA LIVE AT BLUE TRAIN

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

HINDI ZAHRA e ROY PACI con l’Orchestra del Fuoco

23 aprile 2016 presso Torino Piazza Castello a Turin.

tracking.php?code=j5xWBd7uZVS0UZgRKcMf8U

HINDI ZAHRA
apre IL TORINO JAZZ FESTIVAL

IL 23 APRILE CON ROY PACI E L’ORCHESTRA DEL FUOCO

Sabato 23 aprile, alle ore 21, in Piazza Castello a Torino, in occasione del Torino Jazz Festival, Hindi Zahra – la cantante marocchina cresciuta a Parigi che sta conquistando il mondo cantando in francese, inglese e berbero, su tappeti sonori tratti dal jazz alla musica gnowa, dal blues alla musica gitana -, si esibirà dal vivo accompagnata da Roy Paci e dalla sua Orchestra del Fuoco, che riproporrà alcuni brani del repertorio della cantante con arrangiamenti diversi e inediti.

” Ad accompagnare la mia Orchestra del Fuoco ci sarà Hindi Zahra che io considero una cantante unica nel suo genere, con una versatilità eccezionale e un grande senso dell’ensamble, – racconta Roy Paci – usa la sua voce proprio come se fosse uno strumento musicale e questo non è affatto scontato. L’incontro fra la sua voce e l’orchestra sarà uno spettacolo da non perdere.”

Hindi Zahra è cresciuta in Marocco, circondata da musica e balli. Le prime melodie che ascolta sono quelle della musica tradizionale berbera, la musica indiana ed egiziana, per poi passare al rock psichedelico, al reggae e alla musica soul. Figlia di un militare, a 12 si trasferisce a Parigi ed è in Francia che inizia la sua carriera di musicista. Il suo prima lavoro è al Louvre e all’età di 17 anni sale sul palco per la prima volta in occasione della “Fête de la musique”. Hindi Zahra si è formata prima di tutto esibendosi dal vivo, sul palcoscenico trova l’ispirazione che la porta in seguito in studio di registrazione a dare vita al suo primo album, Handmade. L’album di debutto è preceduto da una canzone che colpisce direttamente al cuore, Beautiful Tango, un piccolo capolavoro, la sua voce suadente cattura, la chitarra viaggia in terre lontane, non si può far altro che seguirla, la traccia sarà contenuta nel celebre Handmade, l’album prodotto da Hindi Zahra, dalla A alla Z, che richiama subito l’attenzione del grande pubblico; il suo stile, la sua voce, il suo fascino non passano inosservati. Insieme al successo di pubblico arrivano anche i riconoscimenti professionali: il contratto con Blue Note, il premio Costantin nel 2010, Les Victoires de la Musique nella categoria World Music; il suo album esce in oltre 20 paesi. Con Handmade, Hindi Zahra si esibisce in più di 400 concerti, viaggiando in tutto il mondo per due anni e mezzo. Nell’aprile del 2015 è uscito il suo nuovo disco HOMELAND, con il quale ha vinto nuovamente les Victoires de la Musique.

L’Orchestra Del Fuoco viene creata da Roy Paci nel gennaio 2012. Si è esibita per la prima volta in occasione dell’accensione della Fòcara, il falò più alto in tutto il Mediterraneo con i suoi venticinque metri di diametro e trenta metri di altezza, per i festeggiamenti di S. Antonio Abate a Novoli, in provincia di Lecce. Composta da musicisti scelti per meriti artistici e per la loro capacità di spaziare tra un genere e l’altro per un apporto musicalmente trasversale. Fuoco, dal greco φῶς (phos) ossia luce, fuoco che affascina come il suono sublime dell’archetto sugli archi. Fuoco caldo come le impetuose percussioni e come la combustione innescata da fiati squillanti e ritmiche fiammanti. Un’orchestra capace di scaldare i cuori, di trascinare lo spettatore in un vortice danzante degno del fuoco.

www.musicalista.it

Milano, 1 aprile 2016
Ufficio Stampa HINDI ZAHRA: Ufficio Stampa GPC – Gaetano Petronio 3491345575 gaetano@ufficiostampagpc.it
Booking/Info concerti HINDI ZAHRA: Musicalista – Magalie Berardo 011 55 33624 magalie@musicalista.it

HINDI ZAHRA e ROY PACI con l

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Wild and Blue festival – Veronica Sbergia e Max De Bernardi

29 aprile 2016 presso Via Don Bosco 23, Torino a Turin.

tracking.php?code=tnlahCMSWids6Q8mjFoujR

Appuntamento extra imperdibile per il Wild and Blue festival con Veronica Sbergia e Max De Bernardi che arriveranno in Babelica con il loro carico di blues.
La chitarra di Max accompagnerà la splendida voce di Veronica che vi ammalierà come il canto delle sirene con i marinai. Ah, e per usare la definizione de Il Buscadero il duo è “la più bella realtà europea in fatto di country-blues, ragtime, hokum e jugband music” adesso capite perché siamo super emozionati? 🙂 🙂 🙂
Posto unico incluso aperitivo 15 euro, i posti sono pochi, correte a prenotarvi!

Babelica – associazione culturale
via Don Bosco 23E Torino (zona V. Livorno)

http://www.babelica.it/data-extra-festival-wild-and-blue/

Wild and Blue festival - Veronica Sbergia e Max De Bernardi

Trova altri eventi a Turin su Evensi!