Proiezione Le Conseguenze dell’Amore – Ingresso Gratuito

27 febbraio 2017 presso RAT a Turin.

tracking.php?code=b8J4jRKdDUNfAXm2KoYNDA

Introduzione a cura di Sharif Meghdoud

Ingresso Gratuito – Le Conseguenze dell’Amore

Titolo: Le Conseguenze dell’Amore
Regia: Paolo Sorrentino
Nazionalità: Italia
Categoria: Film
Genere: drammatico, noir, thriller
Anno: 2004
Durata: 100 min

Scheda film (Wikipedia)
Titta Di Girolamo è un uomo di 50 anni, che da 8 anni vive una vita grigia e monotona all’interno dell’albergo in cui alloggia a Lugano, in Svizzera. Apparentemente non fa nulla, in realtà “lava” i soldi della mafia. Una donna anonima, che indossa sempre occhiali da sole, due volte a settimana, arriva con una valigia piena di denaro che Titta, grazie alla sua fedina penale pulita, provvede a depositare a suo nome in una banca. Soffre d’insonnia, è separato dalla moglie da 10 anni, ha 3 figli a cui spesso telefona, ma che non gli vogliono parlare. Trascorre le giornate tra la hall e il bar dell’albergo; a volte si concede una passeggiata in città e una visita in un centro commerciale. Questa sua vita, fatta di azioni rigidamente preordinate, comincia a scomporsi quando inizia a parlare con la giovane barista dell’albergo, Sofia, che da tempo tentava di avere un dialogo con lui.

Indirizzo: via san Massimo 7 bis, Turin
Proiezione Le Conseguenze dell

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Alla Ricerca di un Senso – Torino

08 maggio 2017 presso CineTeatro Baretti a Turin.

tracking.php?code=3IQCnpvEP3BvZCNEyjEGXn

Non un film ambientale né di viaggio, non una finzione né totalmente un documentario, incarnato ma non intimista, “Alla ricerca di un senso” assomiglia a un road-movie di una generazione disillusa alla ricerca della saggezza e del buon senso.
Costruito intorno a testimonianze autentiche, dubbi e gioie, il loro viaggio iniziatico è un invito a riconsiderare il nostro rapporto con la natura, con la felicità e con il senso della vita. 87 minuti per riprendere fiducia nella nostra capacità di portare il cambiamento in noi stessi e nella società.

Per seguire l’avventura puoi cliccare su mi interessa o parteciperò! Per invitare i tuoi amici: sotto l’immagine di copertina clicca su CONDIVIDI -> INVITA AMICI.
Siete voi, la comunità degli spettatori che porta il film nelle città, nei cinema o luoghi d’incontro, tra i vostri cari e i vostri amici!
Per maggiori info: www.allaricercadiunsenso-ilfilm.com

Indirizzo: Via Giuseppe Baretti, 4, Turin
Alla Ricerca di un Senso - Torino

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Home Vision(s) – Hausu

06 marzo 2017 presso MYLF Movies You’ll Like Festival – Torino a Turin.

tracking.php?code=BiotCl4H2bSeqF2OAxAmPl

Nobuhiko Ôbayashi – Hausu
(1977, 88′, V.O. Sott. It.)

Mylf si sposta in giappone a marzo (e dopo ancora ben più lontano) e vi propone una casa, beh, che dire strana è un eufemismo. In un fantasy/horror con scelte estreme (ed estremamente divertenti) una tranquilla scampagnata fuori porta dalla zia diventa un viaggio nella madness del folklore giapponese, ma il trailer basterà a farvi una idea. Come sempre, di casa in casa, Mylf vi propone una serata in poltrona come a casa vostra, solo con più poltrone e senza tv, ma al cinema. Vi aspettiamo numerosi.
Sala 3, a 3€ Cinema Massimo

Indirizzo: Cinema Massimo – Via Verdi 18, Turin
Home Vision(s) - Hausu

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Kurdistan: proiezione reportage e discussione

27 febbraio 2017 presso Circolo PD 8 – Torino a Turin.

tracking.php?code=3mFp7AXvFjr6Q0lJwYO4V2

Vi invitiamo lunedì 27 Febbraio alle ore 21 presso il Circolo PD8 di via Ormea 6/bis per la proiezione di due reportage girati in Kurdistan: “Daesh”, realizzato da International Help Onlus a stretto contatto con i Peshmerga, anche sulla linea del fronte contro l’Isis, e “Profughi”, testimonianze e quotidianità dai campi di raccolta.
Alla visione delle clip seguirà l’intervento del Presidente dell’Associazione International Help Onlus (www.internationalhelp.it), che ci racconterà come nel solo Kurdistan irakeno –5.200.000 abitanti- siano ospitati quasi due milioni di rifugiati vittime dell’Isis.

Gente che in una notte ha perso casa, lavoro, denari, posizione sociale e spesso uno dei propri familiari costretta a sopravvivere in condizioni molto difficili, nonostante la solidarietà del popolo kurdo e delle organizzazioni internazionali.

I.H. si occupa di molte necessità basilari che spesso le grandi associazioni non riescono a soddisfare, inviando in questi due anni due sale dentistiche, sedie mobili per i disabili, condizionatori per l’estate e stufe per l’inverno.

In questi giorni è inoltre sbarcata a Beirut una nave che trasportava quasi due tonnellate di aiuti (vestiti, scarpe, dotazioni igieniche ecc.), raccolte nello scorso mese di giugno all’Ospedale Molinette tramite la cooperazione dell’URP e delle organizzazioni sindacali.

Inoltre l’associazione ha lavorato come catalizzatrice del gemellaggio fra Torino e Kirkuk che dovrebbe fruttare, insieme a buone possibilità di lavoro per la nostra imprenditoria pubblica e privata, il potenziamento degli aiuti ai profughi.

Indirizzo: via Ormea 6/bis, Turin
Kurdistan: proiezione reportage e discussione

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Proiezione al MAO

23 febbraio 2017 presso MAO. Museo d’Arte Orientale a Turin.

tracking.php?code=V79WyhS10ciht8Z2haJEwm

Siamo entusiasti di annunciare che “ITAKO :: VISION” sarà proiettato al MAO il 23 febbraio 2017, con un’introduzione di Chicca Morone sulle complesse tematiche della spiritualità e della mortalità. Dopo la proiezione, per chi desidera, qualche chiacchiera in compagnia sul Giappone e sulla nostra esperienza.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci!

Indirizzo: PALAZZO MAZZONIS, via San Domenico 11, Turin
Proiezione al MAO

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Frre State of Jones

26 dicembre 2016 presso CineTeatro Baretti a Turin.

tracking.php?code=sVEpEEiqmWamSMgmkeecgU

Lunedì 26 dicembre, ore 18 e 21
Martedì 27 dicembre, ore 18 e 21

FREE STATE OF JONES, un film di Gary Ross

Gary Ross torna alla regia dopo quattro anni d’assenza e dirige un Matthew McConaughey che si ribella alle leggi sudiste nell’America della guerra di secessione.

Il film racconta una vicenda realmente accaduta nel 1862, durante la guerra civile americana. L’infermiere dell’esercito sudista Newt Knight, avendo assistito a troppe ingiustizie, decide di disertare per riportare a casa il cadavere del giovane nipote a cui non è stato prestato soccorso dopo che era stato ferito. Giunto a casa è testimone di altri soprusi commessi dai soldati confederati nei confronti della popolazione. Da quel momento Knight comincia a raccogliere intorno a sé uomini e donne di razza bianca e nera pronti ad opporsi alla prepotenza militare. Accade così che la contea Jones del Mississippi si costituisce in uno Stato Libero sotto la guida di Knight che non è intenzionato ad arrendersi.
Quando nell’ultima parte del film diretto da Gary Ross si vedono comparire nella notte gli uomini a cavallo con i mantelli e i cappucci del Ku Klux Klan il pensiero si focalizza sul fatto che il Klan esista ancora oggi e che abbia manifestato il suo appoggio al neoeletto presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Perché questo film dall’andamento classico e dalla durata considerevole ha il grosso pregio di portare a conoscenza del grande pubblico un fatto storico di non secondaria importanza che finora era stato al centro solo di studi specialistici.
Ha però un altro e ancor più importante valore: ci ricorda che ottantacinque anni dopo quegli eventi nello Stato del Mississippi un discendente di Knight e della sua seconda compagna (che era afroamericana) veniva posto sotto accusa per aver sposato una donna bianca avendo ‘ancora’ una percentuale di sangue nero che non gli poteva consentire quel tipo di nozze.
Matthew McConaughey offre i suoi sguardi, che vanno dall’indignato al compassionevole, a un personaggio che la storia può forse definire ‘minore’ ma che nel film travalica il ruolo romantico del Robin Hood del sud degli States per acquisire lo status di monito per lo spettatore. Il cinema tra i suoi compiti ha anche quello di fare memoria e luce su eventi che alcuni preferirebbero rimanessero confinati nell’oblio. Gary Ross ripropone quindi quanto accadde supportandolo di date e di riferimenti precisi evitando di proposito scene troppo cruente. Perché forse gli piacerebbe che il suo film venisse proiettato nelle scuole del suo Paese. Ku Klux Klan permettendo.

Ingresso: Intero 5€ | Ridotto 4€ (under 25, over 65) | Aiace 3,50€

Trailer:
http://www.cineteatrobaretti.it/cinema/index.htm

Indirizzo: Via Giuseppe Baretti, 4, Turin
Frre State of Jones

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

In guerra per amore

06 gennaio 2017 presso CineTeatro Baretti a Turin.

tracking.php?code=JAYMp1Zgke3u5Pb7m7WIPa

Venerdì 6 gennaio, ore 18
Sabato 7 gennaio, ore 21
Domenica 8 gennaio, ore 18

IN GUERRA PER AMORE, un film di Pif

Una commedia che nasconde una visione indignata della realtà italiana passata e presente, con particolare attenzione allo strapotere mafioso in Sicilia. Il film prende spunto da fatti documentati sullo sbarco degli americani per romanzare una storia d’amore inventata, quella tra Arturo e Flora.

New York, 1943. Arturo Giammarresi, palermitano trapiantato in America, sogna di sposare la bella conterranea Flora, ma lei è già promessa a Carmelo, figlio del braccio destro di Lucky Luciano. L’unico modo per ottenere la mano di Flora è quello di chiederla direttamente al padre della donna, rimasto in Sicilia. E siccome anche gli Alleati stanno per sbarcare in Trinacria, Arturo si arruola nell’esercito americano e approda nel paesino di Crisafulli dove comandano, in ordine sparso, la Madonna, il Duce, il boss locale Don Calò e un pugno di gerarchi fascisti. I destini di Arturo si incroceranno con quelli degli abitanti di Crisafulli e soprattutto di un tenente dell’esercito yankee, l’italoamericano Philip Chiamparino, entrato in guerra per amore del suo Paese e dotato di un senso alto dell’onore.

Ingresso: Intero 5€ | Ridotto (under 25, over 65) 4€ | Aiace 3,50€

Trailer: http://www.cineteatrobaretti.it/cinema/index.htm

Indirizzo: Via Giuseppe Baretti, 4, Turin
In guerra per amore

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

La mia vita da Zucchina

27 dicembre 2016 presso CineTeatro Baretti a Turin.

tracking.php?code=6GzvgntXqrekru8mSEw6SP

Martedì 27 dicembre, ore 16

LA MIA VITA DA ZUCCHINA [regia di Claude Barras, Svizzera/Francia, 2016, 66 min.]

Protagonista è un bambino di 9 anni soprannominato Zucchina, che dopo la scomparsa della madre viene mandato a vivere in una casa famiglia: grazie all’amicizia di un gruppo di coetanei, tra cui spicca la dolce Camille, riuscirà a superare ogni difficoltà, abbracciando infine una nuova vita.

Ingresso:
Intero 5€
Ridotto 4€ (under 25, over 65)
Ridottissimo 3€ (under 12)
Aiace 3,50€

Trailer: http://www.cineteatrobaretti.it/app/natale-al-cinema.htm

Indirizzo: Via Giuseppe Baretti, 4, Turin
La mia vita da Zucchina

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Discomoderni / La notte dei vinili italiani ☛ Gørilla

22 dicembre 2016 presso Gørilla a Turin.

tracking.php?code=5iHSYgMZpO0JcoMNsUvTBC

DISCOMODERNI ??

Una macchina del tempo per i più nostalgici, una Fiat Ritmo lanciata verso uno spettacolo di Pippo Franco, un biglietto al cinema per Amici Miei, una serenata fumando Nazionali senza filtro, un goccio di Biancosarti e poi tutti al Piper, insultare la Laurito per come ha cotto gli spaghetti, ad Alassio con la bella stagione ma appena nevica tutti a Sestriere con la Rettore, Berlinguer con gli operai, Craxi aurevoir, Fiorello nuovo boom, una spuma prima del Totip.

Nasce al Gørilla la grande serata di vinili italiani a Torino.

La selezione è a cura di AlbiGallo aka Discomoderni ☚ Check This Out!

Ringraziamo le case discografiche:

RCA, Voce del Padrone, K-Tel, Linea3, Ricordi, Polydor, Record Bazar, Durium, CGD, EcoFina, RFI e SAAR

che permetteranno la realizzazione di questa serata.

Ingresso FREE con presabene e tshirt della Fruit of the Loom o serafino della Navigare blu scuro.

Indirizzo: Via Bernardino Galliari 20F, Turin
Discomoderni / La notte dei vinili italiani ☛ Gørilla

Trova altri eventi a Turin su Evensi!