13APRILE– mercoledì eXtra-Ordinario–CENA:LA CUCINA SOSTENIBILE #+ INTERAZIONE TRA HOMELESS E FILOSOFIA VEGAN con LA COMPAGNIA DELLA POLENTA

13 aprile 2016 presso Via Baltea 3 a Turin.

tracking.php?code=uILJVeosHuHGAH31sZwf9v

Questa sera sarà nostra ospite “La Compagnia della Polenta“, gruppo di attiviste e attivisti che, settimanalmente, preparano cibo vegan e lo ditribuiscono ai senza dimora.

Alle ORE 20,00 si inizia la serata con la seconda della nostra serie di cene dedicate all’uso creativo degli scarti: ”LA CUCINA SOSTENIBILE #2″

Questa settimana cucineremo per voi:

* broccoli
* ceci
* carote

Di ognuno di questi ingredienti andremo ad utilizzare sia la parte che normalmente viene cucinata sia la parte, altrettanto valida e gustosa, che normalmente si butta via. Nelle ricette la troverete indicata come (*).

Questo il Menu della Cena:

antipasti

Velluta Speziata di Carote e Zenzero
Raita di Ceci ai Broccoli
Insalata Multifoglia con Crema di Bucce di Carota (*)

primo
Linguine con Pesto di Broccoli (*) e Noci

dessert
Meringhe della Zia Vivi (*)

ATTENZIONE: la cucina chiude tassativamente alle ore 22,00.

Da quell’ora in poi ci si sposta nel salone polifunzionale adiacente alla cucina per la continuazione della serata.

ORE 22,00

Per la rassegna”VEGANISMO ETICO E CAPITALISMO VEGAN“: “INTERAZIONE TRA HOMELESS E FILOSOFIA VEGAN” con LA COMPAGNIA DELLA POLENTA

“Qualcuno potrebbe dire che siete fuori dalla vostra “giurisdizione”. Un gruppo di attivisti vegan di solito si occupa di animali. Perché cibo vegan per le persone senza dimora?
Partendo dal fatto che siamo tutti animali e anche gli umani lo sono, non pensiamo che sia qualcosa di così al di fuori di quello di cui ci occupiamo di solito. L’essere vegan, secondo noi, comprende tutti gli esseri viventi e, in quanto antispecisti, non facciamo differenze di alcun tipo.”

Potete leggere il resto dell’intervista dei Trogloditi alla Compagnia della Polenta qui: https://troglovegan.wordpress.com/intervistiamo/lacompagniadella-polenta/

Contributo per la serata 13 euro (bevande escluse).

Vi ricordiamo che per la serata é graditissima la prenotazione.

Informazioni e prenotazioni: mercolediextraordinari@gmail.com o 3451122925

Anche questa settimana ci troverete in Via Baltea 3.

Indirizzo: via Baltea, Turin
13APRILE– mercoledì eXtra-Ordinario–CENA:LA CUCINA SOSTENIBILE #+ INTERAZIONE TRA HOMELESS E FILOSOFIA VEGAN con LA COMPAGNIA DELLA POLENTA

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Torino – Diamond Happy Hour

21 aprile 2016 presso Cenerentola Prêt à Manger a Turin.

tracking.php?code=cspHXP106Bo5K02kEPqQ4f

I Diamond Happy Hour sbarcano a Torino completamente rinnovati, condotti da Simona Savino in collaborazione con Marta Zanetta e alcuni dei locali più trendy della città.

Ottimo cibo, un tema accattivante come quello delle Costellazioni Archetipiche Sistemiche e Familiari con le Fiabe e soprattutto tu che avrai la possibilità di vivere una serata da protagonista proponendo ciò che ti sta a cuore rispetto all’argomento proposto per approfondirlo insieme a noi.

La particolarità di questi aperitivi difatti è proprio questa: Simona Savino, formatrice e counselor dopo una breve introduzione al tema, condurrà un confronto sul tema scelto e proposto dai partecipanti durante la serata.

NON SI PARLERÀ DI CRESCITA PERSONALE,
MA SI FARÀ CRESCITA PERSONALE.

Come Funziona
– Alle 19.00 apriamo le danze con l’apericena preparata per noi dal locale che ci ospita.

– Alle 19.30 la conferenza: Simona Savino introdurrà il tema della serata ossia Principesse&Principi Azzurri, come lavorare sulle relazioni di coppia attraverso le Costellazioni Archetipiche, Sistemiche e Familiari con le fiabe

– A seguire il dibattito: tutti i partecipanti avranno l’opportunità di proporre un argomento che gli sta a cuore. Ad estrazione verrà scelto quello del dibattito durante la serata.

– Non finisce qui: a quelli rimasti verrà dato spazio nella pagina Facebook della Filosofia del Diamante e/o nel blog.

Indirizzo: Corso Casale 104, Turin
Torino - Diamond Happy Hour

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Filosofia in streaming: The Affair

11 maggio 2016 presso Spazio B a Turin.

tracking.php?code=PDInCbu8zJNkqjxK2LaM9R

Filosofia in streaming: Relazioni e Rapporti

In collaborazione con Philosophy Kitchen ospitiamo “Filosofia in streaming“, una serie di incontri per tornare a parlare delle migliori serie tv.

Nelle scorse settimane si è svolto il primo ciclo dedicato ai temi Male / Potere in cui abbiamo parlato di True Detective, Breaking Bad e House of Cards.

Costo: tessera associativa Philosophy Kitchen 10€ (dà diritto alla partecipazione a tutti gli appuntamenti di Philosophy Kitchen in qualsiasi sede nel 2016)

http://philosophykitchen.com/

Indirizzo: via Carlo Alberto 41, Turin
Filosofia in streaming: The Affair

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Filosofia in streaming: Mad Men

18 maggio 2016 presso Spazio B a Turin.

tracking.php?code=JxOCPUqLWNzyu6928nMz0P

Filosofia in streaming: Relazioni e Rapporti

In collaborazione con Philosophy Kitchen ospitiamo “Filosofia in streaming“, una serie di incontri per tornare a parlare delle migliori serie tv.

Nelle scorse settimane si è svolto il primo ciclo dedicato ai temi Male / Potere in cui abbiamo parlato di True Detective, Breaking Bad e House of Cards.

Costo: tessera associativa Philosophy Kitchen 10€ (dà diritto alla partecipazione a tutti gli appuntamenti di Philosophy Kitchen in qualsiasi sede nel 2016)

http://philosophykitchen.com/

Indirizzo: via Carlo Alberto 41, Turin
Filosofia in streaming: Mad Men

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Lunghi sogni senza sonno – Poesie di Francesco Deiana

15 aprile 2016 presso Galleria Alessio Moitre a Turin.

tracking.php?code=F5cN9lRkhq5UpL7AjVw906

La Galleria Moitre è lieta di presentare la personale poetica di Francesco Deiana quarto appuntamento legato al verso, alla poesia, dal titolo “Lunghi sogni senza sonno”, ideata da Davide Bava.
Un percorso questo che la Galleria ha deciso d’intraprendere, non conoscendone davvero tutti gli aspetti espressivi, nel tentativo di accostarsi ad un fenomeno, quello poetico, che è innanzitutto desiderio di riprendersi le parole, in un continuo fermento odierno dove si avverte la necessità di fermare, di sedimentare per apprezzare il tempo, lo spazio, l’imprevedibilità del futuro.
Nell’ultimo decennio, grazie soprattutto ai nuovi mezzi di comunicazione, la poesia ha ottenuto un nuovo ampio seguito, rigenerato dopo un apparente momento di appannamento o di relativa velatura.
I versi si accosteranno in galleria all’esposizione già presente, sovrapponendo un linguaggio diverso ma che sa scavare come l’arte, nelle esigenze di ogni giorno fino alla necessità di una chiave di lettura per il presente, in un continuo mettere tasselli su un percorso che si sta venendo a tracciare.

Francesco Deiana nasce a Torino nel 1981, è un docente di filosofia, un poeta e un performer torinese, porta avanti l’attività poetica partecipando e organizzando reading e Poetry Slam. Fa parte del collettivo “Incontroverso” attivo da alcuni anni sulla scena letteraria torinese, conduce la trasmissione radiofonica “Poetry Club” su Radio Banda Larga ed aggiorna con regolarità il suo blog. Per Matisklo Edizioni ha pubblicato “Storia della filosofia a sonetti”, scaricabile su tutte le librerie on-line.

Oltre che su RBL lo trovate anche su il suo blog https://fradeia.wordpress.com/

Indirizzo: via santa giulia 37 bis, Turin
Lunghi sogni senza sonno - Poesie di Francesco Deiana

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Vampiri? Paura e desiderio del ritorno tra mito, fiction e scienza

09 aprile 2016 presso Mufant – Museo del Fantastico e della Fantascienza di Torino a Turin.

tracking.php?code=8H6Md89snXADfeDl1sV7ji

VAMPIRI?
PAURA E DESIDERIO DEL RITORNO TRA MITO, FICTION E SCIENZA

La giornata è dedicata all’immaginario gotico e all’universo oscuro dei revenants, e prevede due momenti:
l’inaugurazione della mostra THE AXE TO ZIP OF HORROR dell’artista Andrew Turner, le cui illustrazioni a china offrono una interpretazione originale e inusuale di figure e archetipi dell’immaginario collettivo, tradizionale e contemporaneo, all’insegna dello humour nero e del mistero;
la tavola rotonda dedicata al tema del “ritorno dall’aldilà“, alle innumerevoli rappresentazioni dei desideri e delle paure ad esso correlate, sia nelle tradizioni mitologiche e religiose, sia nel contesto delle narrazioni letterarie e cinematografiche, in particolare quelle che hanno come protagonista il più noto fra i revenants, il Vampiro.
A guidarci in questa immersione nel mondo delle ombre, due esperti torinesi: Massimo Centini, antropologo, storico della criminologia e autore di numerosi studi sul ruolo del rito nelle culture; Franco Pezzini, studioso dei rapporti tra letteratura, cinema e antropologia, con particolare attenzione al Fantastico.
L’artista Andrew Turner, nel corso del pomeriggio, condurrà un workshop esperienziale indirizzato a ragazze, ragazzi e adulti dedicato alla realizzazione di illustrazioni orrorifiche al confine fra immagine e parola.

PROGRAMMA

ore 15,30 inaugurazione della mostra THE AXE TO ZIP OF HORROR alla presenza dell’artista Andrew Turner

ore 16,00 / 17,00 Tavola rotonda PAURA E DESIDERIO DEL RITORNO TRA MITO, FICTION E SCIENZA, con gli interventi:
La paura del ritorno dei morti. Tra mito e religione, a cura di Massimo Centini
I vivi e i (non-) morti. Paura e desiderio nella fiction di vampiri, a cura di Franco Pezzini

ore 17,00 / 19,00 workshop artistico esperienziale condotto dall’artista Andrew Turner

I RELATORI

Massimo Centini, laureato in Antropologia Culturale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino, ha lavorato a contratto con Università e Musei italiani e stranieri. Tra le attività più recenti: a contratto nella sezione “Arte etnografica” del Museo di Scienze Naturali di Bergamo; ha insegnato Antropologia Culturale all’Istituto di design di Bolzano. Docente di Antropologia culturale presso la Fondazione Università Popolare di Torino,insegna “Storia della criminologia” ai corsi organizzati da MUA – Movimento Universitario Altoatesino – di Bolzano. Tra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo:Il volto oscuro del Piemonte. Crimini e criminali d’altri tempi (2015); Il killer delle prostitute. Indagine su Jack lo Squartatore (2014); Medicina sacra. Viaggio nelle pratiche medico-magiche del folklore italiano (2011).

Franco Pezzini, laureato in Diritto Canonico sul tema dell’esorcismo, è studioso dei rapporti tra letteratura, cinema e antropologia. È membro del comitato editoriale de ‘L’Indice dei libri del mese’ e della Redazione di ‘Carmillaonline. Letteratura, immaginario e cultura di opposizione’, e cofondatore dell’iniziativa Libera Università dell’Immaginario, con cui tiene da anni corsi monografici. Tra i suoi saggi, Cercando Carmilla. La leggenda della donna vampira (Ananke, 2000); con Arianna Conti, Le vampire. Crimini e misfatti delle succhiasangue da Carmilla a Van Helsing (Castelvecchi, 2005); con Angelica Tintori, The Dark Screen. Il mito di Dracula sul grande e piccolo schermo (Gargoyle Books, 2008) e Peter & Chris. I Dioscuri della notte (Gargoyle Books, 2010).

MUFANT – MUSEOLAB DEL FANTASTICO E DELLA FANTASCIENZA DI TORINO
VIA REISS ROMOLI 49 BIS

info: www.mufant.it fb: Mufant – Museo del Fantastico e della Fantascienza di Torino

COSTI:

L’INGRESSO CONTEMPLA ANCHE LA VISITA AL MUSEO

INTERO : 7 EURO

RIDOTTO CON TESSERA MUSEI E TESSERA UNIVERSITA’ POPOLARE DI TORINO: 4,5 EURO

ALTRE RIDUZIONI: 5 EURO

Indirizzo: Via Reiss Romoli 49 bis, Turin
Vampiri? Paura e desiderio del ritorno tra mito, fiction e scienza

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Enjoy with silence: La LIS e alcuni suoi protagonisti

08 aprile 2016 presso Manituana – Laboratorio Culturale Autogestito a Turin.

tracking.php?code=cRFqnJja5s7PT1I4K69Lf7

Nel terzo appuntamento del ciclo di incontri “Se uno squalo va alla scuola c’è un maestro che si sgola” affronteremo assieme il mondo della Lingua Italiana dei Segni (LIS) con l’aiuto di Martina Romano, che racconterà in prima persona la sua esperienza.

SE UNO SQUALO VA ALLA SCUOLA C’E’ UN MAESTRO CHE SI SGOLA
La scuola viene sempre raccontata come un’istituzione minacciata, a un passo dal cadere nell’abisso. Il distico (fulminante) “Se uno squalo va alla scuola c’è un maestro che si sgola” di Toti Scialoja ha suggerito un nome da dare a questa minaccia. Ma come sono questi squali? Ci sono squali che la abitano e squali che le nuotano attorno. Alcuni di questi squali, poi, a vederli da vicino sono meno minacciosi, altri ancora più terribili.
A Manituana Laboratorio culturale, un gruppo di studenti di varie facoltà (Scienze della Formazione, Fisica, Lettere, Storia, Archivistica e Filosofia) organizza un ciclo d’incontri sulla scuola che prova a tenere insieme sguardi e temi differenti. Un percorso volutamente eterogeneo tra didattica e nuove sfide d’inclusione. Vedere che faccia hanno questi squali e, nel caso, sgolarsi.

Indirizzo: Via Sant’Ottavio 19bis, Turin
Enjoy with silence: La LIS e alcuni suoi protagonisti

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Degustazione di Prodotti Biologici a cura di A’nzulla

02 aprile 2016 presso Mac Bun a Turin.

tracking.php?code=2C4OJyB5wzIozHrJQ0Jw8j

Sei un amante dell’alimentazione sana e genuina? Scopri il gusto unico del pane biologico prodotto secondo gli antichi metodi, e non solo pane…

M**Bun e A’nzulla ti stanno aspettando!
Sabato 2 aprile a pranzo, dalle ore 12.00 in via Rattazzi 4 a Torino 😉

°° °° °° °° °°
A’nzulla è un laboratorio di panificazione artigianale che fonda la sua filosofia di produzione sul metodo biologico. A’nzulla venne costituita nel 1988 da un gruppo di giovani che decisero di fuggire dall’alienazione della metropoli per andare alla ricerca di un lavoro a misura di uomo e più a contatto con la natura. Attualmente A’nzulla è una realtà solida e molto conosciuta nella provincia Torinese. Il forno produce pane integrale, focaccioni ai semi di girasole, dolci biologici e molto altro ancora.
www.anzulla.it

Indirizzo: Via Rattazzi, 4, Turin
Degustazione di Prodotti Biologici a cura di A

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Jazira Live at Caffè dell’orologio

01 aprile 2016 presso Caffè dell’Orologio a Turin.

tracking.php?code=iou3v8he6hrnE8Rpd4jb3H

Gruppo di musica mediterranea
Dall’esperienza pluriennale dei suoi fondatori (Arezki Tesbia – percussioni e canto; Nabil Hamai – violino e canto; Federico Agnese – chitarra; Khalid Ouidani – darbouka e canto), nasce a Torino, nel 2010, la formazione musicale Jazira.
Come un’isola circondata da mari diversi, cangianti, ma pur sempre in continuo contatto tra loro, così il gruppo di musica mediterranea propone un repertorio musicale che mescola ritmi arabi, berberi, italiani, lasciando ampio spazio all’improvvisazione e alla creazione di nuove sonorità.
Il gruppo è promosso dall’associazione di volontariato italo-algerina Jawhara per diffondere una cultura della tolleranza e della conoscenza reciproca tra le due sponde del Mediterraneo attraverso l’espressione artistica ampiamente intesa.

Nabil Hamai
Diplomato in violino presso l’Istituto Regionale di Formazione Musicale di Algeri nel 2008 e presso il Conservatorio Centrale di Algeri nel 2002, Nabil Hamai arriva in Italia nel 2009 per proseguire i suoi studi presso il Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Torino. Già violinista di varie orchestre di fama internazionale (Orchestra Giovanile Araba del Mediterraneo AYPO, Orchestra Giovanile Centrale OJC FRANCE, nonché delle orchestre, sinfonica e filarmonica, nazionali algerine), attualmente collabora in qualità di violinista nell’Orchestra dell’Accademia “Stefano Tempia” di Torino e nell’Orchestra Filarmonica Italiana.

Federico Agnese
Diplomato in studi classici, si avvicina alla chitarra sulla scorta dell’esperienza rock blues che a cavallo tra gli anni ‘60 e ‘70 imperversò sulla scena britannica (Jimi Hendrix, Led Zeppelin, Jethro Tull, Yes, etc). Collabora con alcune band emergenti degli anni 80 sulla scena torinese come Disforia Psichica, Claxtone e Le Zeppole Altri linguaggi catturano ben presto la sua attenzione: dall’immancabile blues al flamenco di Paco De Lucia alla musica manouche di Django Reinhardt, dalla grande tradizione balcanica e tzigana alla bossa nova dall’Afro Funk fino alla musica popolare italiana.
Collabora allo sviluppo in ottica teatrale di alcune atmosfere musicali con la Bandabaretti e l’Accademia dei Folli. Condividendo lo spirito e la filosofia dell’improvvisazione propri della musica jazz, non indifferente alle esperienze free degli anni ’60, inizia ad avvicinarsi alla grande tradizione araba del Mediterraneo grazie all’aiuto del laboratorio musicale permanente che orbita attorno all’esperienza dell’Orchestra di Porta Palazzo, ritenendo il melting-pot torinese il terreno adatto per l’elaborazione di nuovi linguaggi musicali.

Khalid Ouidani
Musicista professionista marocchino di darbuka e di altri strumenti arabi a percussione. Per circa venti anni ha svolto tournées in Marocco, partecipando a feste e festival di musica popolare e moderna orientale, registrando due album musicali. Da due anni in Italia, ha curato la parte musicale dello spettacolo “Di Ciro il modernista e di altre avventure”, spettacolo ideato dal Coordinamento delle Compagnie di Teatro Comunità con la direzione artistica di Duccio Bellugi Vannuccini e Olivia Corsini (Théâtre du Soleil), mescolando sonorità arabe e ritmi della musica popolare del sud Italia.

Indirizzo: via Morgari 16, Turin
Jazira Live at Caffè dell

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Nuove tendenze dell’ICT #5 – Una tavola rotonda emozionante

03 maggio 2016 presso Campus Luigi Einaudi a Turin.

tracking.php?code=VorVuNgvsXLEvDw5uV0020

Martedì 3 maggio 2016 – 10:00 13:00, Sala Lauree Blu grande (Campus Einaudi)

Una tavola rotonda emozionante. Uno sguardo multidisciplinare sulle emozioni: basi neurali,

rappresentazione, riconoscimento nell’arte e sui social network, nel contesto definito dall’interazione tra le

persone e dalla mediazione delle ICT.

In collaborazione con il Centro Interdipartimentale Logic, Language and Cognition (www.llc.unito.it)

Partecipano: Carola Barbero (Dip. di Filosofia e Scienze dell’Educazione), Cristina Bosco (Dip. di

Informatica), Ugo Merlone (Dip. di Psicologia), Marco Tamietto (Dip. di Psicologia), Viviana Patti (Dip. di

Informatica), Maurizio Tirassa (Dip. di Psicologia), Alberto Voltolini (Dip. di Filosofia e Scienze dell’Educazione)

Informazioni?
Sul sito del CdLM Comunicazione, ICT e Media
Sul sito del Dipartimento di Informatica: www.di.unito.it/~goy/dida.html
Sul sito di Unito: http://goo.gl/8aCOs0
Scrivendo alla Prof.ssa Anna Goy (annamaria.goy@unito.it)

********I prossimi incontri*****************************************

lunedì 9 maggio 2016 – 14:00 16:00, aula Li1

La valorizzazione del territorio attraverso l’ICT. User-centered mobile app per i grandi eventi e il turismo:

l’esperienza di Sinbit, spin-off dell’Università di Torino.

Relatori: Fabiana Vernero e Pierluigi Grillo Sinbit (www.sinbit.it)

lunedì 16 maggio 2016 – 14:00 16:00, aula Li1

Information visualization. La rappresentazione dei dati in forma visiva.

Relatore: Luca Buriano Telecom Italia

lunedì 23 maggio 2016 – 14:00 16:00, aula Li1

I Big Data e il loro utilizzo nel digital marketing. Il Programmatic advertising.

Relatore: Andrea Sardo (andreasardo.wordpress.com)

lunedì 30 maggio 2016 – 14:00-16:00, aula Li1

Argomento in via di definizione.

Relatore: in via di definizione

Indirizzo: Lungo Dora Siena, 100, Turin
Nuove tendenze dell

Trova altri eventi a Turin su Evensi!