Civati dialoga con Marco Revelli e Giorgio Airaudo

22 maggio 2016 presso Spazio Mouv’ a Turin.

tracking.php?code=oBdocyNHY77nxnT2eGvcSk

Presentazione del libro “Non ti riconosco. Un viaggio eretico nell’Italia che cambia” di Marco Revelli

Ne parleranno Pippo Civati e l’autore, Marco Revelli, con il candidato sindaco Giorgio Airaudo domenica 22 alle 20:00 allo spazio Mouv’ di Via Silvio Pellico 3 a Torino.

Parte da Torino il viaggio che dà il titolo al libro e a Torino si trovano per dialogarne con l’autore Marco Revelli, Pippo Civati, segretario di Possibile, e Giorgio Airaudo, candidato sindaco con Torino in Comune.
Attraversa le città con quartieri costruiti intorno alle fabbriche, le zone industriali cresciute senza criterio e senza visione del prossimo futuro, che sono oggi disseminate di scogli apparentemente inamovibili e irredimibili nel panorama italiano, solo in alcuni casi virtuosi (a volte virtuosissimi) recuperati e riconvertiti.
E dove ancora si produce, può capitare di farlo mettendo a repentaglio la salute della gente e del paesaggio, scegliendo di continuare a inseguire un’idea di produzione, di progresso, di opere vecchia di decenni, legata a scelte energetiche e di politica del lavoro che hanno il sapore del secolo scorso.
Per poi finire alle frontiere dell’Europa, che non sono sul Brennero, o a Ventimiglia, ma a Lampedusa e a Pozzallo.
Le città devono e possono farsi protagoniste del cambiamento, sono i luoghi in cui lottare palmo a palmo contro le disuguaglianze e contro le discriminazioni, per la trasparenza e per la condivisione degli spazi, delle opportunità, dei tempi. Possono e devono essere traino nella chiusura con la stagione del cemento l’apertura all’efficienza energetica e la valorizzazione ambientale, fatte sul serio, nel cambiamento della politica dei rifiuti, nel dare voce agli esclusi, a chi non vuole più nemmeno andare a votare.

Dalle 19.00 e durante l’evento sarà possibile firmare i referendum modifiche costituzionali e contro l’Italicum Io dico no all’Italicum e alle modifiche costituzionali – Raccolta firme

Indirizzo: via Silvio Pellico 3, Turin
Civati dialoga con Marco Revelli e Giorgio Airaudo

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Torino Riparte con Chiara Appendino e Luigi Di Maio

29 maggio 2016 presso Piazza San Carlo a Turin.

tracking.php?code=tSlFjyBlMdr0ZDNPfZa58S

Il momento del voto si avvicina. La nostra idea è quella di far conoscere il più possibile quale sia il nostro programma e permettere a tutti una scelta consapevole. La fiducia delle persone si deve ottenere su proposte concrete e non su mere promesse. Il nostro programma per la città di Torino è stato costruito dai cittadini, ascoltando professionisti, ed esperti che hanno messo a disposizione della comunità il loro tempo, la loro competenza e la loro esperienza per aiutarci a disegnare una città a misura d’uomo. Domenica 29 maggio avremo con noi Luigi Di Maio. Ci parlerà della sua esperienza in Parlamento e porterà il suo sostegno alla nostra Candidata Sindaca Chiara Appendino. Insieme ai nostri Candidati in Consiglio Comunale presenteremo i vari punti del Programma per far ripartire la nostra amata Città.

Parteciperanno:
Luigi Di Maio – Vicepresidente Camera dei Deputati
Chiara Appendino – Candidata Sindaca
Alberto Airola – Movimento 5 Stelle – Cittadino in Senato
Giorgio Bertola Consigliere regionale – Capogruppo Regionale
Davide Bono – Consigliere Regionale
Laura Castelli – Cittadina in Parlamento
Silvia Chimienti – Cittadina in Parlamento
Ivan Della Valle – Cittadino in Parlamento
Francesca Frediani, Consigliere Regionale

Indirizzo: Piazza San Carlo, Torino, Turin
Torino Riparte con Chiara Appendino e Luigi Di Maio

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Workeshoppe CLOWN ARMY

14 maggio 2016 presso Centro Studi Sereno Regis a Turin.

tracking.php?code=xgsbZ6wToWn0Ae2QYc576D

resenteremo quella che è la clown army come movimento politico e pratica quotidiana

nata nel 2003 a Londra è una delle ultime evoluzioni dell”’essere clown, bestiaccia sovversiva

-> La scelta di manifestare il proprio pensiero attraverso il clown ha origini antichissime e
si è tramandata attraverso le generazioni in una continua evoluzione.
Il clown è una figura del dissenso che sovverte i codici culturali ai quali siamo avvezzi.
E’ una figura dotata di una potenza comunicativa prorompente e spiazzante, e una
figura di questo tipo non può che essere utile al cambiamento della società.
Si dovrebbe comprendere appieno la sua importanza e dargli valore per il modo in cui
riesce a veicolare le informazioni e mette in discussione la legittimità del potere. [cit. by una]

vediamo di beccarci.
vorremo confrontarci

e poi pratica regaz, praticheremo praticamente praticando la pratica, tutto qua
Peso,
portate gli slittini..
i guanti e i materassini che è un campeggio.
Non siamo nonviolenti perchè l’olenza è ovunque, Polenza, Cosenza, Potenza, Malenza e Lenza, portate anche la lenza,
e strumenti per difendervi,
c’è anche a Brescia, Pescia e Lescia l’olenza, solo che si chiama enza
e basta.
quindi attenti…
portatevi anche la carica e per chi non ce l’ha vedremo di trovarla, è pieno di rivendietori qua a Torino

CI SARÀ UNA BREVE PRESENTAZIONE VENERDI, SEMPRE AL REGIS, ALLE 19 – *i pare –
-la digos è bella-

Indirizzo: via Garibaldi, 13, Turin
Workeshoppe CLOWN ARMY

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

La stagione dei referendum

17 maggio 2016 presso Caffè Basaglia a Turin.

tracking.php?code=zCLXpnzZ58HUHDjq8O5Q22

Serata informativa sui referendum sociali, organizzata dal Referendum Sociali Piemonte in collaborazione con il comitato Contro l’Italicum per la democrazia e il Comitato per il NO referendum riforma costituzionale.
Interverranno:

– Alessandra Algostino
– Maurizio Pagliassotti
– Coordinamento Referendum Sociali Piemonte
– Elena Petrosino.

Indirizzo: Via Mantova, 34, Turin
La stagione dei referendum

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Primo Maggio / Spezzone di Torino in Comune

01 maggio 2016 presso Piazza Vittorio Veneto a Turin.

tracking.php?code=E1XH0nVUIapF7mKbDSGYO5

Al Corteo del 1° Maggio Torino in Comune scenderà in piazza all’interno di un solo grande spezzone.
L’appuntamento è alle 9.00 in Piazza Vittorio Veneto!

Per il pranzo (dalle 13.00 in poi) ci sarà ampia scelta. Saremo tantissimi/e, quindi ci troveremo in 3 luoghi:

– Al Circolo La Poderosa in Via Salerno 15/A
– Alla Bocciofila Mossetto in Lungo Dora Agrigento 16
– Alle Officine Corsare in Via Giorgio Pallavicino 35

Giorgio Airaudo ed Eleonora Artesio durante la giornata passeranno in tutti e tre i luoghi per incontrare simpatizzanti e sostenitori del nostro progetto politico per la città.

____

Sede Comitato: Via Saluzzo 64/A || Tel: 011 6682429
www.torinoincomune.it || torinoincomune@gmail.com
Fb: Torino in Comune || Twitter: @ToInComune
Canale Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCiK_3ERYKKWd0hQm_Wgq00g

Indirizzo: Piazza Vittorio Veneto, Turin
Primo Maggio / Spezzone di Torino in Comune

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Fumaparei 2016 Libertà di coltivare, diritto all’uso terapeutico, contro le mafie !

07 maggio 2016 presso Piazza Vittorio Veneto a Turin.

tracking.php?code=DIbphGZbYXgcgnsTzRYRwh

Secondo anno di Fuma Parei!
Manifestazione pacifica per la LIBERAZIONE della CANAPA
– INVITATE I VOSTRI AMICI –

Libertà di coltivare, diritto all’uso terapeutico, contro le mafie !
CONDIVIDETE, INVITATE I VOSTRI AMICI 🙂
Appuntamento dalle ore 15 in Piazza Vittorio Veneto
Partenza Corteo per Piazza Castello dalle ore 16,30 circa
Bande musicali, artisti, performer, clown e tutto ciò che è colore, fantasia, pace e amore sono benvenuti.
Idee, cartelli, striscioni, slogan, microfoni aperti, volantini, informazione… Tutto questo è la Fuma Parei !
PARTECIPATE, CONDIVIDIDETE, INVITATE e …
fate altrettanto nella vostra città 🙂

7 maggio 2016: in occasione della Giornata Mondiale della Canapa, il Coordinamento Piemontese Unitario per la Legalizzazione della Canapa organizza la seconda edizione della Fuma Parei!, una manifestazione pacifica, colorata ed ecosostenibile per la legalizzazione.
Il Coordinamento nasce nel gennaio 2014 mentre in Consiglio comunale, a Torino, viene approvato un appello al Parlamento affinché affronti il tema del “passaggio da un impianto di tipo proibizionistico a un impianto di tipo legale della produzione e della distribuzione delle droghe cosiddette ‘leggere’ “.
Il Coordinamento si propone di creare un movimento unitario fra tutti i soggetti che si occupano di Canapa in tutti i suoi aspetti e le sue potenzialità accomunati dalla volontà di legalizzarne la coltivazione per uso personale, garantirne l’uso terapeutico e avviare un processo in grado di sottrarre milioni di euro alle mafie.
Prossime assemblee mercoledì 27 aprile e 4 e 11 maggio h 21, Officine Corsare, via Giorgio Pallavicino, 35 Torino
PARTECIPATE E DIFFONDETE!
c.p.u.legalizzazionecanapa@gmail.com
http://fumaparei.altervista.org/
www.globalmarijuanamarch.org
FumaParei! e Coordinamento Piemontese Unitario per la Legalizzazione della Canapa sono su Facebook

Indirizzo: Piazza Vittorio Veneto, Turin
Fumaparei 2016 Libertà di coltivare, diritto all

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

GAZEBO 5S e Comitati Referendum: Vieni a firmare!

30 aprile 2016 presso Piazza Marconi Vinovo a Turin.

tracking.php?code=A7hJXJrVP9uyGfdRZtLPuQ

Saremo in piazza a raccolgiere le firme per REFERENDUM SOCIALI e Contro l’ITALICUM https://www.facebook.com/Referendum-Sociali-Piemonte-842163495913402/?ref=notif&notif_t=fbpage_fan_invite&notif_id=1461182849335719

Indirizzo: Piazza Guglielmo Marconi, Turin
GAZEBO 5S e Comitati Referendum: Vieni a firmare!

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Nasce il Polo del ‘900 – Inaugurazione

22 aprile 2016 presso Polo del ‘900 a Turin.

tracking.php?code=Maxp1eonhMlBBdnhbcsjbH

22 APRILE
18,00- Inaugurazione della mostra Lungo un secolo. Oppressioni e liberazioni nel Novecento– Palazzo San Daniele

Il visitatore è condotto attraverso alcuni dei grandi processi di cambiamento che hanno segnato il secolo scorso, evidenziando la domanda di libertà come il riproporsi dell’oppressione.
Il nucleo essenziale del percorso è costituito da coppie di parole in contrapposizione: umani e macchine; le donne e gli uomini; i bianchi e gli altri; poteri e resistenze. Tre i linguaggi utilizzati: il video, il testo scritto e il disegno.

Sei autori italiani hanno illustrato sezioni del percorso con opere originali: Gabriella Giandelli, Igort& Leila Marzocchi, LRNZ, Fabio Ramiro Rossin e Serena Schinaia.

A cura del Museo Diffuso della Resistenza, in collaborazione con l’Unione Culturale “Franco Antonicelli”, l’Ismel, l’Istoreto, l’Ancr Il giorno 22 l’ingresso sarà gratuito, a partire dal 23 aprile la mostra rispetterà i seguenti orari: da martedì a domenica dalle 10,00 alle 18,00. Lunedì chiuso.

Biglietto intero: 5,00 euro. Ridotto: 3,00 euro. Gratuità per possessori Abbonamento Musei,

Torino Piemonte Card, under 18, studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Info: www.museodiffusotorino.it

18-19,30 – La Biblioteca parlante – Biblioteca Polo del ‘900 Palazzo di San Daniele e Biblioteca Polo del ‘900 di Palazzo San Celso

“La Biblioteca parlante” è un’azione performativa pensata per condurre i visitatori della Biblioteca del Polo alla scoperta dei testi contenuti al suo interno (libri o documenti di archivio)

Attraverso incursioni e brevi letture da parte di narratori, il pubblico potrà entrare nello spazio biblioteca, muoversi liberamente alla scoperta dei testi ed incontrare, con più o meno casualità, le parole di storici, pensatori e letterati che prenderanno forma. Alcuni estratti di testi legati ai temi della Resistenza, delle donne, del lavoro e delle migrazioni, verranno letti e interpretati da narratori in momenti più strutturati, perché legati a brevi visite organizzate in gruppo o in situazioni più casuali, come si trattasse di incontri a sorpresa.

A cura della Rete italiana di cultura popolare e Ismel in collaborazione con Ancr, Centro studi Piero Gobetti, Centro Studi Primo Levi, Fondazione Carlo Donat-Cattin e Istoreto

Info: www.reteitalianaculturapopolare.org e www.ismel.it

21,00 – Decolonizzare l’Italia – Lecture di IgiabaScego – Sala conferenze del Museo Diffuso della Resistenza – Palazzo San Celso

Una scrittrice di seconda generazione riflette sulle tracce rimosse del colonialismo tra spazi urbani e letteratura.

A cura dell’Unione Culturale “Franco Antonicelli” in collaborazione con il MuseoDiffuso della Resistenza

Info: www.unioneculturale.org

23 APRILE

14,30-17,30 – Torino cambia pelle: un percorso che racconta la trasformazione della città e dei suoi cittadini dal 1945 a oggi.

Percorso a piedi con guida e narrazione – Ritrovo in via Asti, davanti alla caserma Lamarmora, Torino

Torino cambia pelle è un percorso e un racconto teatrale, multimediale ed emozionale che attraversa la Torino devastata dai bombardamenti, ma finalmente libera dall’occupazione tedesca, e la confronta con la Torino di oggi attraverso lo strumento multimediale della web app. Lungo il tragitto, proprio grazie alla web app, sarà possibile focalizzare i punti d’interesse del percorso, le immagini, gli approfondimenti, i suoni, le testimonianze, i video accompagnati dalla narrazione.
L’itinerario parte da Via Asti e lungo l’asse di Corso Regina arriva a Porta Palazzo e termina ai Quartieri Militari Juvarriani, sede del nuovo centro culturale Polo del ‘900.

A cura della Rete italiana di cultura popolare

Prenotazione obbligatoria a: organizzazione@reteitalianaculturapopolare.org

Durata 3 ore

Costo: 5,00 euro. Percorso gratuito per i giovani sotto i 16 anni.

Info: organizzazione@reteitalianaculturapopolare.org e

www.reteitalianaculturapopolare.org

15,30 – Borgo Campidoglio Fascista – Ritrovo presso il Sagrato della Chiesa di Sant’Alfonso – corso Tassoni ang. Via Cibrario alle ore 15,00

Una visita tra le vie e le piazze del Borgo per riscoprire la storia e i frammenti di memoria presenti nel tessuto urbano. Il percorso comprende la discesa al rifugio antiaereo di piazza Risorgimento con letture di testimonianze.

A cura del Museo di Arte Urbana in collaborazione con il Museo Diffuso della Resistenza

Prenotazione obbligatoria al numero 011 01120780

Durata: 2 ore

Costo discesa al rifugio: € 4,00. Percorso gratuito per i giovani sotto i 16 anni

www.museodiffusotorino.it; www.museoarteurbana.it

17,00 – Per il ciclo “Donne e Resistenza” proiezione del film “Libera, amore mio!”, di Mauro Bolognini, 1975, 110′ – Sala proiezioni del Museo Diffuso della Resistenza Libera (Claudia Cardinale), figlia di un anarchico, manifesta con provocatoria
determinazione e passione il suo pensiero antifascista e, come il padre, è condannata dal regime al confino per cinque anni. Continuando la battaglia sua e della sua famiglia contro il fascismo Libera, nel corso della Resistenza, fornisce armi e
appoggi ai partigiani, fra cui è il figlio giovanissimo Carlo, ed è incarcerata. Strappata al carcere alla fine della guerra Libera scopre che il gerarca che più ha perseguitato per anni lei e la famiglia ha di nuovo un posto di comando…Inutilmente lo
denuncia…Cadrà per mano di un cecchino fascista.

A cura dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

Info: 011 43 80 111, info@ancr.to.it, www.ancr.to.it

17,30 – Le fabbriche nella Liberazione. Presentazione del libro di Enrico Miletto, Donatella Sasso, Torino ‘900. La città delle fabbriche – Sala Didattica del Polo del ‘900

Dopo aver ripercorso le tappe più significative della parabola dell’industria torinese nel Novecento, è prevista una riflessione sul contributo offerto dalla classe operaia torinese alla liberazione e all’antifascismo. Utilizzando come punto di osservazione privilegiato le fabbriche cittadine, sarà dedicato ampio spazio alle vicende inerenti agli scioperi del marzo 1943, del 1944 fino ad arrivare a quello insurrezionale dell’aprile 1945.

Dialoga con gli autori Claudio Della Valle, storico, e modera Marcella Filippa

A cura di ISMEL

Info: 3281160194; segreteria@ismel.it

17,30 -19,30 – La Biblioteca parlante – Biblioteca Polo del ‘900 Palazzo di San Daniele e Biblioteca Polo del ‘900 di Palazzo San Celso

21,00–Mundialibro. Le amichevoli europee: romanzi che parlano russo presso Unione culturale Franco Antonicelli – via Cesare Battisti 4b

Un anno dopo le notti magiche delle selezioni italiane, tornano gli incontri fra i grandi romanzi del Novecento nell’ambito di “Torino che legge”.

In gara Chevengur di A. Platonov, difeso da Maria Ferretti, e Romanzo con cocaina di M. Ageev, difeso da P. F. Brandimarte.

A cura dell’Unione Culturale “Franco Antonicelli”

www.unioneculturale.org

24 APRILE

11,00 e ore 18,00 -Visita al rifugio antiaereo di piazza Risorgimento – Ritrovo Piazza Risorgimento all’angolo tra Via Rosta e Via Buronzo, Torino

Una visita guidata del rifugio antiaereo di Piazza Risorgimento con letture di testimonianze. Per la visita del pomeriggio il rifugio antiaereo sarà raggiungibile con (#STS3) SMARTRAMS_CAMPIDOGLIO, un tram gratuito che ospita arte e musica e percorre la linea del 13 da Piazza Statuto a Piazza Campanella per riscoprire i quartieri e seguire le trasformazioni della città.

A cura del Museo Diffuso della Resistenza
prenotazione obbligatoria al numero 011 01120780

Discesa al rifugio: € 4,00. Percorso gratuito per i giovani sotto i 16 anni

Durata 1 ora

www.museodiffusotorino.it, www.facebook.com/smartramstorino

h. 14,00 – 23,00 “CORRITALIA 2016 – Liberi di…”
Piazza Savoia, Via del Carmine, Quartieri Militari Juvarriani e vie limitrofe – Torino.

Una giornata di sport, musica, spettacoli, giochi, esibizioni per l’inaugurazione del nuovo Centro Culturale del Polo del 900 e per dire no a tutte le discriminazioni, i razzismi, le discriminazioni, le violenze e le barriere.

Tornei e dimostrazioni di arti marziali, yoga, fitness, ginnastica ritmica, artistica, danza, mountain-bike, basket, ruote di Rhon, roller, danza aerea, acrobatica, OCR, poledance, giochi popolari, animazione, spettacoli, concerti, giochi di ruolo e
ludoteca per i più giovani, orienteering e la staffetta del saluto al sole.
Mostre fotografiche lungo le vie e nei negozi sullo sport e i lavori artistici e creativi prodotti dai bambini nelle ore di attività di laboratori nelle scuole primarie.

Una doppia area spettacoli: in Piazza Savoia il palco per la danza e teatro, nel Porticato di San Celso il palco per i concerti.

Con il Patrocinio del Comune di Torino e della Regione Piemonte in collaborazione con ITER e l’associazione commercianti Centro Storico di Torino

A cura di AICS Comitato Provinciale di Torino e Rete Italiana Cultura Popolare

Info: www.aicstorino.it

14,30-17,30 – Torino cambia pelle: un percorso che racconta la trasformazione della città e dei suoi cittadini dal 1945 a oggi.

Percorso in bicicletta a cura dell’associazione Anemos -Ritrovo al polo del ‘900 Quartieri Militari Juvarriani in corso Valdocco Torino

Prenotazione obbligatoria a: organizzazione@reteitalianaculturapopolare.org

Durata 3 ore

Costo: € 5. Percorso gratuito per i giovani sotto i 16 anni.

17,30 -19,30 – La Biblioteca parlante – Biblioteca Polo del ‘900 Palazzo di San Daniele e Biblioteca Polo del ‘900 di Palazzo San Celso

25 APRILE

11,00-Presentazione di sei brevi video introduzioni a tematiche chiave della Resistenza. – presso Ecomuseo del Col del Lys “Carlo Mastri”, Col del Lys

In occasione della Festa della liberazione 2016 l’Ancr e il Comitato Resistenza Col del Lys presentano in anteprima sei video della durata media di dieci minuti l’uno, sei essenziali introduzioni a tematiche chiave della Resistenza in Italia realizzate dall’Ancr. I titoli sono: 8 settembre; Vita in banda; Donne e Resistenza; Guerra e Resistenza a Torino; Rastrellamenti; Rappresaglie; Eccidi; La liberazione di Torino.

A cura dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza e del Comitato

Resistenza Col del Lys

info: 011 43 80 111 – info@ancr.to.it, www.ancr.to.it

14,30-17,30 – Torino cambia pelle: un percorso che racconta la trasformazione della città e dei suoi cittadini dal 1945 a oggi.

Percorso a piedi con guida e narrazione -Ritrovo in via Asti davanti alla caserma Lamarmora, Torino

Prenotazione obbligatoria a: organizzazione@reteitalianaculturapopolare.org

Durata 3 ore

Costo: € 5. Percorso gratuito per i giovani sotto i 16 anni.

16,00 Concerto Jazz della Liberazione – Big Band Theory– Polo del ‘900 – Quartieri Militari Juvarriani

Per la Festa della Liberazione e in occasione dell’apertura del Polo del ‘900, torna il Jazz della Liberazione con un concerto pomeridiano della Big Band Theory accompagnato da alcune riflessioni sul significato della giornata lette dagli allievi della Scuola del teatro stabile di Torino.

A cura della Fondazione per la Cultura in collaborazione con Torino Jazz Festival e con Museo diffuso della Resistenza, Istoreto, Ancr

www.torinojazzfestival.it

18,30- Dialogo sulla democrazia con Massimo L. Salvadori, a cura di Pietro Polito – Biblioteca del Polo del 900, Palazzo San Daniele

In democrazia il principale pericolo è l’apatia, l’indifferenza, l’attaccamento al proprio particolare a scapito dell’interesse generale. Contro l’apatia Piero Gobetti ha scritto una pagina memorabile: “Non può essere morale chi è indifferente. L’onestà
consiste nell’avere idee e credervi e farne centro e scopo di se stesso. L’apatia è negazione di umanità, abbassamento di se stessi, assenza di idealità”.

Il dialogo si propone una riflessione sulla democrazia e sulle sue radici nella Resistenza

A cura del Centro studi Piero Gobetti nell’ambito dell’attività performativa: 900 minuti al Polo, in collaborazione con la Rete Italiana di Cultura Popolare.

Info: 011/531429 – info@centrogobetti.it

26 APRILE

18,00- Novecento. Il primo secolo del jazz – cortile interno di San Celso

Riccardo Zegna eseguirà dei brani all’insegna dell’incontro tra tradizione e modernità, tra jazz americano e jazz europeo.

A cura del Torino Jazz Festival in collaborazione con il Museo Diffuso della Resistenza

www.torinojazzfestival.it

21,00– Presentazione e proiezione del film I giorni di Torino – 18 aprile – 6 maggio

1945, di Pier Milanese, produzione Ancr, 2015, 73′ – Cinema Baretti, via Baretti 4,

Torino

Nel film si raccontano i giorni dell’insurrezione e della liberazione di Torino, dallo sciopero di tutta la città del 18 aprile al giorno della grande parata delle forze partigiane il 6 maggio, passando attraverso l’occupazione e la difesa delle fabbriche,
l’ingresso in città delle formazioni partigiane foranee, la cruenta battaglia contro i cecchini fascisti, l’allarmante minaccia sulla città delle divisioni in ritirata del generale Schlemmer. Gli Alleati arriveranno in una città già controllata dalla Resistenza…
Con gli autori interverranno alla presentazione partigiani protagonisti del film.

A cura dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

Ingresso € 3,50; ridotti 2,50

Info: 011 43 80 111, info@ancr.to.it, www.ancr.to.it

27 APRILE

17,00–L’aspetto umano della scienza – Recuenco, La nutrice. Miti e verità attorno al cibo – Polo del ‘900– Sala conferenze dell’Istoreto – Palazzo San Celso

Recuenco: la nutrice e Recuenco: il Rafter sono due racconti fantascientifici scritti da Primo Levi nel 1971 e appartenenti alla raccolta Vizio di Forma. In questo incontro, il modello fantascientifico viene sfruttato per affrontare argomenti di grande interesse. In particolare, a partire dalla lettura dei testi, Dario Bressanini e Beatrice Mautino, coautori di Contro
Natura, libro rivelazione del 2015, dialogheranno cercando di fare chiarezza sugli allarmismi e le verità nascoste che oggigiorno confondono le idee al grande pubblico, rendendo di
difficile attuazione operare scelte alimentari equilibrate e consapevoli in autonomia.
Ultimo incontro del ciclo “L’aspetto umano della scienza”: quattro incontri, quattro dialoghi scientifico-divulgativi che partono dai materiali presenti nei fondi documentari degli enti del Polo del ‘900 per indagare il campo delle scienze e dei mestieri come luogo di incontro fra saperi diversi, proiettati su argomenti d’attualità.

A cura del Centro Internazionale di Studi Primo Levi, nell’ambito del ciclo di incontri “L’aspetto umano della scienza”

info@primolevi.it ; www.primolevi.it

18,00 – Novecento. Il primo secolo del jazz – cortile interno di San Celso

Porta Palace Collective presenterà al pubblico delle composizioni originali di matrice jazzistica con incursioni nell’avanguardia classica.

A cura di Torino Jazz Festival in collaborazione con il Museo Diffuso della Resistenza – Partner del Polo del ‘900

www.torinojazzfestival.it

18,30 – Inaugurazione di Casa Gramsci – Piazza Carlo Emanuele II, 15

Apertura dello spazio dedicato alla memoria di Antonio Gramsci, che vi abitò nei primi anni del ‘900 da studente dell’Università degli studi di Torino. Il locali verranno adibiti a luogo di riflessione sui temi gramsciani, ma fortemente legati all’attualità,
oltre che a momenti di animazione culturale, in collaborazione con la Circoscrizione Torino Centro, le realtà commerciali del quartiere e le associazioni culturali di zona.
Nel corso dell’inaugurazione verrà presentata la mostra dell’artista visivo Gianluca Costantini.

A cura di Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci onlus

segreteria@gramscitorino.it;www.gramscitorino.it;www.polodel900.it

28 APRILE

18,00 – Voci e memorie della Resistenza in Piemonte – Palazzo San Daniele – Aula didattica

Con Gastone Cottino e Bruno Segre, testimoni insigniti del sigillo d’onore della Città di Torino per il loro contributo alla lotta di Liberazione dell’Italia dal nazifascismo

Segue presentazione del sito internet interattivo www.resistenzauominiedonne.it

finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per il Settantesimo anniversario della Lotta di Liberazione dell’Italia dal nazifascismo

Contributi di: Silvia Giordano, Pietro Polito, Marco Revelli, Antonella Tarpino, Beatrice Verri

A cura del Centro Studi Piero Gobetti e Fondazione NutoRevelliOnlus

Info: 011 531429 info@centrogobetti.it

20,00 – “Mi sono molto divertito”: Pietro Ingrao e il Cinema. Dialogo tra Sergio Toffetti e Luciana Castellina. Cinema Fratelli Marx, Torino

Seguirà la proiezione del film Ossessione di Luchino Visconti

Pietro Ingrao si iscrisse al Centro sperimentale di cinematografia a 20 anni, nel 1935. Il Centro sperimentale divenne in breve per lui un luogo non solo di formazione culturale e umana, ma anche di aggregazione con altri giovani antifascisti, come
Gianni Puccini, Mario Alicata, Peppe De Santis, Luchino Visconti. Pietro Ingrao spiegava la passione che lo animava allora, e che ha continuato ad animarlo per tutta la vita, con queste parole: “La passione per il cinema, per noi, significava da un lato riflettere sulle potenzialità espressive di un’arte nuova, che portava nuove problematiche nel mondo letterario e culturale con cui già ci confrontavamo. Il passaggio dalla parola all’immagine – tra l’altro all’inizio eravamo tutti a favore del
cinema muto contro il sonoro – apriva problematiche molto differenti. Anche se poi i tempi del “ritmo” e del “montaggio” in fondo li ritrovavi già nella poesia. Ma soprattutto il cinema era uno strumento per parlare con grandi masse, che poteva
avere un’enorme influenza sulla società, e dunque per noi era il linguaggio ideale dove confluivano le riflessioni teoriche e la volontà di rinnovamento sociale. E poi ci divertivamo tanto.”

A cura di Aiace Torino, Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci e Centro

Sperimentale di cinematografia

Info: 011.83.95.402 segreteria@gramscitorino.it www.gramscitorino.it

29 APRILE

ore 17,30-19,30 – Presentazione del libro di Luciana Castellina “Manuale antiretorico dell’UE” – Palazzo San Daniele, Polo del ‘900

L’Istituto Gramsci è lieto di presentare il libro di Luciana Castellina “Manuale antiretorico dell’UE” ed. Il Manifesto Libri. Ne discuteranno con l ‘Autrice, Mercedes Bresso, parlamentare europea e Jacopo Rosatelli, giornalista.

A cura della Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci

Info: 011.83.95.402 segreteria@gramscitorino.it www.gramscitorino.it

18,00–Presentazione del volume di Carlo Greppi,Uomini in grigio. Storie di gente comune nell’Italia della guerra civile (Feltrinelli, Milano, 2016)- Sala conferenze Museo Diffuso – Palazzo San Celso

Alcuni degli uomini e delle donne investiti dalla guerra divennero carnefici e altri vittime. Ma furono una parte estremamente marginale. Greppi racconta lo spazio che separa i persecutori dai perseguitati, uno spazio in cui si è mossa la maggior
parte degli esseri umani che, in quel contesto estremo, semplicemente hanno oscillato.

A cura di Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti” (Istoreto) in collaborazione con Museo diffuso della Resistenza.

Info: 011 4380090info@istoreto.it

Indirizzo: Corso Valdocco angolo via del Carmine, Turin
Nasce il Polo del

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Tour in bici: Torino d’autore

11 maggio 2016 presso Piazza Carlo Alberto a Turin.

tracking.php?code=omYuTKzfCufMi06mnPinlr

Tour in bici: “Torino d’autore
Il percorso è pensato come un viaggio nelle “Torino” vissute, raccontate e amate dagli scrittori più legati alla città. Grazie a un attore professionista che durante le soste legge frammenti di brani e poesie e a una guida turistica che inquadra luoghi e personaggi, si conoscerà la Torino crepuscorale e dolcemente nostalgica di Guido Gozzano, già anticipata a fine Ottocento da quella di Edmondo De Amicis; la Torino di Piero Gobetti, fervida di passione civile e di impegno culturale e politico; la “città della fantasticheria” e “della regola” di Cesare Pavese… senza dimenticare l’esperienza torinese di Friedrich Nietzche, che ha lasciato alcuni dei più ispirati ritratti di luoghi cittadini mai scritti, e la visione di Torino misteriosa e surreale di Giorgio De Chirico e Italo Cremona.
La pedalata si snoda tra il centro storico, la zona della Cittadella e la Crocetta, toccando i luoghi della vita e degli scritti degli autori, per terminare poi al Circolo dei Lettori.

TARIFFE: 15 euro a persona (visita guidata comprensiva di auricolari). Ridotto 13 euro per chi ha già partecipato a un giro bikeToNight, per i possessori della Carta de “Il Circolo dei Lettori” e per gli studenti. Famiglie con figli (fino a 14 anni) 10 euro per gli adulti, 5 euro per i ragazzi.

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:
E’ possibile iscriversi inviando un’email con nome, cognome, numero di cellulare a info@mybicyclette.it
Tutte le informazioni e gli aggiornamenti si troveranno sulla sezione bikeTOnight del sito www.mybicyclette.it, e sulle pagine facebook, twitter (hastag #bicycultura #bikeTOnight #bikeTOnight&day) e instagram. Per partecipare è necessario prenotare almeno tre giorni prima del tour scelto scrivendo a info@mybicyclette.it comunicando nome, cognome, email dei partecipanti, età degli eventuali minori e un numero di telefono cellulare.
In caso di pioggia o condizioni meteo avverse Mybicyclette si riserva di annullare l’evento dandone comunicazione via sms e via mail a tutti gli iscritti.

Per info: Benedetta Musso info@mybicyclette.it 3394758918

Indirizzo: Piazza Carlo Alberto, Turin
Tour in bici: Torino d

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

Presentazione programma Partecipazione e Trasparenza

19 aprile 2016 presso Lombroso16 a Turin.

tracking.php?code=KFmp6YV4hrrXUkV7N5LT1n

Evento di presentazione del programma Partecipazione e Trasparenza di Chiara Appendino Sindaca, che è stato sviluppato secondo tre linee guida principali: informazione e trasparenza, consultazione, deliberazione.

Saranno presenti::
– Chiara Appendino (Candidata Sindaca M5S per Torino)
Introduzione
– Prof.ssa Fiorella De Cindio (Unimi – Dipartimento Informatica, esperta di e-Democracy ed e-Participation)
Partecipazione e Bilancio partecipativo, città digitale
– Stefano Stortone (Unimi – Presidente CSDP – Centro Studi per la Democrazia Partecipativa)
– Gdl Partecipazione e Trasparenza MoVimento 5 Stelle Torino
Illustrazione del programma

Nel corso della presentazione verranno proiettati alcuni contributi video:
– Federica Daga (Camera Deputati M5S)
Acqua Pubblica e democrazia tradita
– Luigi Di Maio (Camera Deputati M5S)
Democrazia Diretta e Politica Partecipata
– Riccardo Fraccaro / Angelo Tofalo / Alberto Airola / Riccardo Nuti / Francesca Businarolo / Carlo Sibilia / Diego De Lorenzis / Alfonso Bonafede
(Camera Deputati e Senato M5S)
Proposte di legge su Democrazia diretta e Trasparenza Amministrativa

Indirizzo: Via Lombroso 16, Turin
Presentazione programma Partecipazione e Trasparenza

Trova altri eventi a Turin su Evensi!