SOULFUL TORINK HONG KONG ROOM special guest BILL KEALY (Irlanda)

23 gennaio 2016 presso Border Circolo Arci a Turin.

Secondo episodio di HONG KONG ROOM , il nuovo soul club di Soulful Torino che ha preso dimora al Border Club, circolo ARCI di San Donato .
Ospite super speciale, dall’Irlanda il nostro amico BILL KEALY , veterano della scena RNB e Mod da più di vent’anni e fondatore a Dublino della mitica serata d For Dancers Only. Autentico amante della musica e formidabile collezionista , ha calcato le console di club di mezzo mondo con i suoi 45 originali .

Riparte la HONG KONG ROOM al Border di San Donato, per il 2016 promossa finalmente al Sabato Sera !

Soulful Torino dopo il pellegrinaggio degli ultimi due anni nelle migliori venues europee riporta in città la serata Soul Club che ha reso celebri i Dj’s Luis e Jimmy nella scena R&B Soul internazionale.
Non è facile trovare il posto giusto, la musica black analogica merita un club d’atmosfera dove possa suonare al meglio. Un posto senza troppe pretese: un buon sound system, luci basse, pista da ballo in cantina e buoni drinks. Un locale essenziale dove gli amanti della musica possono godere al meglio la magia dei vecchi vinili, senza fronzoli inutili. Un club che sia un club, dove l’attenzione per la selezione musicale viene prima di tutto il resto.
Il Border Arci è il posto perfetto, in centro a pochi metri da piazza Statuto, facilmente raggiungibile da ogni mezzo pubblico, lontano dalla calca delle cosiddette zone hip di Torino.
Soulful Torino vi farà ballare con selezioni a base di Blues, Rhythm and Blues, Northern Soul, Latin Boogaloo, Ska, Jazz, Gospel, Popcorn oldies, il meglio della musica afro americana anni ’50 e ’60, che i due dj’s ossessivamente collezionano da anni su supporto originale d’epoca. La serata, come un vero all-nighter, inizia alle 23:00 e finisce a tarda notte. La febbre per la buona musica tornerà a contagiarvi

Indirizzo: Via Balbis 11, Turin
SOULFUL TORINK HONG KONG ROOM special guest BILL KEALY (Irlanda)

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

BaЯrock ! – Ritorno alle origini del BARRUMBA! – 29.01.16 @LAB

29 gennaio 2016 presso LAB a Turin.

*** BaЯrock ***

Venerdi 29 Gennaio 2016 potrai rivivere esattamente le emozioni musicali dello storico locale degli anni ’90 e 2000 !
Un’atmosfera unica, una serata dedicata al Rock/Ska/Grunge/Reggae ESCLUSIVAMENTE di quegli anni !
BaЯrock vuole farti riassaporare le sensazioni di allora con una scaletta tutta dedicata !

Shivaree-Morcheeba-Eminem-Dido-Skin-Alanis Morisette-Skunk Anansie-Fatboy Slim-Blink182-Marilyn Manson-99Posse-Green Day-Garbage-No Doubt-Smash Mouth-The Offspring-Litfiba-Africa Unite-Punkreas-Meganoidi-Limp Bizkit-Ska-p-Daft Punk-Subsonica-Bob Marley-David Bowie-Guano Apes-Rage Against The Machine-Verdena-Ottoohm-The Chemical Brothers-Iggy Pop-Liquido-400Colpi-Madness-Linea77-Goo Goo Dolls-Weezer

e molto altro ancora…

Vi Aspettiamo al LAB
P.zza Vittorio Veneto 13, Torino

Indirizzo: PIAZZA VITTORIO VENETO 13, Turin
BaЯrock ! - Ritorno alle origini del BARRUMBA! - 29.01.16 @LAB

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

CISCO TRIO ACUSTICO feat. GIOVANNI RUBBIANI

22 gennaio 2016 presso FolkClub a Turin.

L’ex leader dei Modena City Ramblers in uno squisito trio acustico
Qualche mese fa ci è capitato di ascoltare alla radio, ospite dell’emittente di stato, lo showcase di uno squisito trio acustico guidato da Cisco, impreziosito dalla tromba di Simone Copellini. Ci è piaciuto talmente e l’abbiamo trovato così adeguato alla situazione del FolkClub, da contattare immediatamente l’amico Cisco per vedere di organizzare una data. Cisco poi ci ha voluto fare un ulteriore regalo, completando il trio con uno dei mitici suoi compagni di avventura nei primissimi Modena City Ramblers: Giovanni Rubbiani. Si è venuto così a formare un nuovo concerto-evento di Cisco al FolkClub, dopo i due del dicembre 2010 che videro insieme sul palco Cisco, lo stesso Rubbiani e Alberto Cottica, per una storica riunione dei vecchi MCR.

Impossibile parlare di Stefano “Cisco” Bellotti senza partire dal febbraio del 1992, da quella sera in cui salì ubriaco sul palco di un piccolo locale carpigiano, il Kalinka, per cantare alcuni brani irlandesi, un po’ per gioco, un po’ per scacciare via la tristezza, insieme a una band allora sconosciuta formatasi da qualche mese, i Modena City Ramblers. Da quel momento tutto cambiò, al gruppo emiliano bastarono pochi mesi per entrare nella testa e nel cuore di migliaia e migliaia di persone. Un’avventura intensa, importante, fatta di concerti indimenticabili insieme a Cranberries, Deep Purple, Van Morrison, Primus, Manu Chao, Ska-P o di spalla a gruppi come Pogues, Shane McGowan, Chieftains e Goran Bregovic, senza dimenticare le collaborazioni con artisti del calibro di Paolo Rossi, Moni Ovadia, Billy Bragg, Bob Geldof e Francesco Guccini. I numeri parlano chiaro, 1200 date in 15 anni di storia, quasi un milione di copie vendute, un viaggio continuo, con la valigia sempre pronta e un nuovo cielo da attraversare. Come nel deserto del Sahara (96 e 99), le esperienze a Cuba e in Bolivia per suonare in onore del Che (97), l’Albania (99) e il Sudafrica nel (2000/02) e infine Guatemala, Chiapas e Palestina (2005) per sostenere la campagna “Acqua per la pace di Coop”. In mezzo a tutta questa vita vissuta a centocinquanta all’ora Cisco trova anche il tempo di collaborare con tanti gruppi, su tutti la Casa del vento con cui realizza nel 2001 Novecento, senza dimenticare la tourne-evento “Gang City Ramblers” nel 2000 in compagnia dei fratelli Severini. Nel 2006, lasciati i MCR Cisco pubblica il suo primo album solista La lunga notte, che vede la partecipazione di Don Andrea Gallo. Un album che parla di impegno sociale, del non cedere ai compromessi, della solitudine e dell’umiltà, della fatica e del dolore. Una lunga notte e un lungo tour, seguitissimo, in tutti i migliori club e teatri italiani. Cisco cancella con l’andare del tempo la parte più scomoda del “marchio” Ramblers, quella sloganistica, concentrandosi su valori più intimi, meno altisonanti, il tutto accompagnato da una nuova band, nuovi viaggi (Tanzania, Romania, Treno della memoria), la partecipazione a “Stazioni Lunari”, un progetto musicale creato da Francesco Magnelli e Ginevra di Marco, ex CSI, con un vestito musicale diverso, meno stretto e più svolazzante del solito. Segue nel 2008 Il mulo, quasi un manifesto del modo di essere di Cisco, e nel 2009 il live Dal vivo volume I.
Tra la fine del 2009 e il 2010 ecco un altro grande momento, condiviso con altri due transfughi dei MCR, Cottica e Rubbiani. 40 anni – Storie di ramblers, innocenza, fortunato tour che tocca anche il FolkClub con due indimenticabili serate sold out. Sempre nel 2010 si concretizza la bella collaborazione con le Mondine di Novi (che hanno aperto questa stagione del FolkClub) con Fatica da coltivare.
Fuori i secondi, uscito il 31 gennaio 2012, è un album fortemente voluto, con omaggi ad Augusto Daolio, Ligabue (il pittore!), Jurij Gagarin e Dorando Petri. Fuori i secondi è un invito a incrociare i guantoni col destino avverso e metterlo al tappeto, è una bottiglia con dentro storie dal leggere fino in fondo, perché non si smette mai di crescere, imparare e capire. Il 25 giugno del 2012 un altro evento da ricordare, la temporanea reunion coi MCR allo stadio Dall’Ara per aiutare l’Emilia falcidiata dal terremoto.
Infine nel 2015 è uscito Matrimoni e funerali, l’ultimo album di Cisco: 11 canzoni, tutte scritte insieme al compagno di viaggio Giovanni Rubbiani e il grande Kaba Arcangelo Cavazzuti che, in questo caso, cura anche la produzione artistica dell’intero album.

Al FolkClub con Cisco (voce, bodhran, chitarra) Giovanni Rubbiani (chitarra) e Simone Copellini (tromba).

Indirizzo: Torino, Via Perrone 3, Turin
CISCO TRIO ACUSTICO feat. GIOVANNI RUBBIANI

Trova altri eventi a Turin su Evensi!

DON’T ASK TO PLAY THE BONGOS // Pippo Frau & PapaNico (from Africa Unite) // Venerdi 8 Gennaio @Csoa Askatasuna

08 gennaio 2016 presso CSOA Askatasuna a Turin.

Venerdi 8 gennaio ritornano al Csoa Askatasuna PIPPO FRAU e direttamente dagli Africa Unite PAPANICO per una serata a 360° che vi farà muovere, ballare e pogare per tutta la notte.

DON’T ASK TO PLAY THE BONGOS
Trash, rock, ska, rocksteady, punk, jungle, dubstep and more….

Start 23
Ingresso offerta libera

Indirizzo: corso Regina Margherita 47, Turin
DON

Trova altri eventi a Turin su Evensi!